Consigli per la scelta di una pietra colorata

L’idea di regalare una pietra colorata è molto diffusa, tuttavia, non è una scelta facile, esistono diverse tipologie, colori, sfumature, tagli che incidono sull’rstetica della pietra, sulla qualità e di conseguenza sul valore.
Acquistare pietre preziose come gemme colorate richiede attenzione, spesso ci si imbatte in annunci come Vendo Rubino usato, vendesi pietre colorate, ma la scelta è molto più complessa.
Ci si confonde e si pensa al diamante come una pietra sottoposta da una serie di parametri valutazione, ma al contrario anche le pietre colorate hanno una propria classificazione.

In questa guida una serie di consigli pratici all’acquisto e alla scelta di una pietra colorata: come si fa a capire che pietra abbiamo di fronte, questo e tanti altri quesiti approfonditi per un’acquisto verificato.

Pietre colorate: la classificazione secondo le 4 C

Le pietre colorate sono subordinate a 4 parametri: colore, taglio, purezza e peso,
Questa classificazione e detta delle 4 C in merito alle iniziali dei parametri in base a cui viene valutata una pietra.
Le C stanno per termini derivanti dalla lingua inglese.
Il primo parametro da considerare è il Colore “Color”, in base all’intesnità del colore, alla sfumatura è possibile determinare l’appartenenza e l’origine della pietra.
Il secondo parametro da considerare è la purezza “Clarity”, quanto più pura è una pietra maggiore è il suo valore di mercato.
Il terzo parametro da considerare è il taglio “Cut”, questo influenza l’uso della pietra, la destinazione finale.
Infine, ultimo parametro è il peso “Carati”, variabile che determina il valore monetario di una pietra colorata.
Insieme questi parametri consentono una classificazione della pietra colorata, e si tratta di diciture che vanno riportata su ogni pietra posta in vendita per trasparenza.

Pietre colorate: quanto conta il colore

Quando si acquista una pietra colorata ad un primo sguardo l’attenzione è rivolta al colore.
Il colore può risultare più accesso, leggermente sfocato, tendere a diverse tonalità e gradazioni.
Non tutti sanno che esistono diverse gradazione, saturazioni e tonalità di colore.
Prendendo due pietre colorate dal colore rosso è possibile notare sfumature diverse ponendo attenzione alla gradazione, saturazione e tonalità.
Quanto più è intenso il colore e definito tanto più è elevato il valore monetario della pietra.
In merito alle pietre colorate è buono a sapersi che esiste per ogni tipologia di pietra colorata una gamma di valutazione per gradazione, saturazione e tonalità da cui dipende il prezzo della pietra, questo significa per i non esperti, che se la pietra non corrisponde alla gradazione, saturazione e tonalità prevista per tipologia il suo prezzo scende o addirittura, in alcuni casi, non è classificabile.

Pietre colorate: quanto conta la purezza

Le pietre sono tanto più preziose quanto maggiore è il grado di purezza, valore che si determina in base ad una serie di scale presenti nel settore con cui si determina la purezza di ogni pietra.
Una pietra pura non è una pietra priva di imperfezioni, anzi bisogna stare attenti, perché non esistono pietre perfette, tuttavia, le imperfezioni, dette tecnicamente inclusioni vanno considerate con attenzione quando sono poste in modo tale da poter incidere sulla consistenza della pietra.

Pietre colorate: quanto conta il taglio

Un aspetto da considerare quando si acquista una pietra colorata è la forma o meglio il taglio che va valutata in base a quello che l’aspetto estetico della pietra visibile ad occhio nudo e alla facilità di impiegare la pietra per modellare un gioiello.
Conta la simmetria, la lunghezza, la grandezza, caratteristiche diversificano una pietra dall’altra nonché l’uso finale.

Pietro colorate: il peso in carati

Per peso si intendono i carati che è l’unità di misura con cui si valuta il valore monetario sul mercato di una pietra preziosa colorata.
La logica vuole, per una teoria di proporzione, che più una pietra pesi maggiore è il suo valore comerciale perché aumentano i carati.
Una gemma colorata di 2 carati costa di meno di una da 4 carati, quindi tutto si base sul proprio budget e su quanto si voglia spendere.